Genti d'Abruzzo: Statuto

visita il museo

Virtual tour del museo

visita virtuale al museo delle Genti d'Abruzzo

Lo statuto dell' ASTRA  

(Associazione Studio Tradizioni delle Tradizioni Abruzzesi)

1) L'Associazione per lo Studio delle Tradizioni della Regione Abruzzese (ASTRA) si è costituita in Pescara nel 1961 (atto Notaio C. Napoleone Rep. 40690 Racc. 1458 - 4/3/67), ha fondato il Museo delle Genti d'Abruzzo, donando le proprie collezioni che costituivano il Museo delle Tradizioni Popolari Abruzzesi in casa D'Annunzio (atto Notaio C. de Angelis, repertorio n. 53.934, raccolta n. 3.834, 4/12/98), è stata riconosciuta dalla Regione Abruzzo come Associazione di volontariato (Decreto n. 349, 30/3/94) ed iscritta nel Registro Regionale del Volontariato come associazione culturale (Boll.Uff. N. 8 speciale, del 5/2/99). Ha contribuito alla costituzione della Fondazione Genti d'Abruzzo, donando altro materiale per un valore presuntivo di 658 milioni (atto Notaio E. Marra, repertorio 45547, raccolta n. 12439 - 26/3/98), del cui Consiglio di Amministrazione fa parte per Statuto.  

2) Non ha fini di lucro ma persegue la ricerca, la raccolta, lo studio, la conservazione, la conoscenza di tutto quanto attiene alle tradizioni abruzzesi, anche al fine di continuare ad arricchire il patrimonio culturale ed oggettuale del Museo delle Genti d'Abruzzo, sia attraverso un propria attività autonoma che di concerto o in associazione con altre associazioni, fondazioni, enti pubblici o privati.  

3) L'Associazione ha sede in Pescara, presso il Museo delle Genti d'Abruzzo, in via delle Caserme 22, Pescara.  

4) Per il contributo determinante già dato alla formazione di questo Museo in opere ed oggetti (oltre il 70% degli oggetti esposti), ma anche alla sua originale progettazione culturale, essendo dal 25/5/73 il direttore del Museo (a titolo onorario) lo stesso Presidente dell'ASTRA, al nome di Associazione "ASTRA" si aggiungerà, come sottotitolazione, quella di "Amici del Museo delle Genti d'Abruzzo”.  

5) Sono "soci fondatori" dell'ASTRA tutti coloro che si erano iscritti nei primi 5 anni dalla sua rifondazione, avvenuta il 24 Febbraio 1972, e che hanno continuato a versare le quote di iscrizione, con una certa regolarità, fino al 1999. Sono anche dichiarati tali dai "soci fondatori", quei soci che hanno dato una importante contribuzione documentata allo studio ed alla scoperta delle tradizioni e della storia dell'Abruzzo e che siano stati soci del volontariato culturale per almeno quattro anni, anche se non continuativi. I “soci fondatori" indicano il nominativo del Presidente dell'ASTRA da eleggere alla scadenza del triennio.  

6) Sono "soci ordinari" tutti coloro che ne facciano domanda e versino la quota di iscrizione, stabilita dal Consiglio Direttivo che ratifica la loro ammissione, dopo esaminate le motivazioni riportate nella domanda di iscrizione.  

7) Sono "soci volontari" tutti coloro che abbiano prestato la loro opera gratuita nel volontariato a favore dell'Associazione o del Museo delle Genti d'Abruzzo, anche saltuariamente o per brevi periodi, versando una quota di iscrizione simbolica.  

8) Il Consiglio Direttivo è formato dal Presidente, dal Segretario, nominato su proposta del Presidente dai consiglieri eletti, e da sette altri consiglieri. Il Presidente ed il Segretario attuano le decisioni prese dal Consiglio Direttivo del quale fanno parte e sbrigano gli affari correnti. Il Presidente rappresenta l'Associazione. Tutte le attività associative svolte sono a titolo gratuito, comprese quelle di Presidente e di Segretario.  

9) L'assemblea dei soci si riunisce, in sessione ordinaria, ogni tre anni, per il rinnovo delle cariche del Consiglio Direttivo ed annualmente, entro il mese di Aprile, per l'approvazione del bilancio e del programma. La votazione può avvenire per delega (non più di due a persona). Sono eleggibili i soci in regola con le quote di iscrizione. La convocazione avviene con lettera ad affrancatura semplice, inviata almeno 8 giorni prima. Copia del bilancio da approvare viene allegata alla convocazione. Il Consiglio Direttivo invia altresì alla sua scadenza, una breve relazione del lavoro svolto, segnala i membri dimissionari e può proporre nomi di soci chiamati a sostituire i consiglieri uscenti. Le schede della votazione sono trattenute dal Presidente fino al termine della votazione e da lui distrutte subito dopo la ratifica dei risultati.  

10) L'assemblea, sia essa ordinaria, o straordinaria, si riunisce su convocazione del Presidente o del Consiglio Direttivo, per iniziativa dei medesimi o di almeno un terzo dei soci. Tutte le decisioni prese vengono verbalizzate. Il verbale è firmato dal Presidente e dal Segretario dopo la lettura all’Assemblea. E' custodito dal Presidente e può essere consultato da ogni socio. Per quanto non espressamente previsto in materia di assemblee, si fa riferimento alle disposizioni del codice civile.  

11) Il finanziamento è assicurato dalle quote sociali, dai liberi lasciti di soci o simpatizzanti, da attività svolte in convenzione con enti pubblici e/o privati, associazioni o fondazioni, ma senza scopi di lucro, una volta pagate, le spese che queste hanno comportato, comprese quelle per il personale adibito a tali lavori avuti in convenzione. Infatti tutti gli eventuali utili o avanzi di gestione, al netto delle spese sostenute, non possono essere distribuiti anche in modo indiretto, ma devono essere devoluti per gli scopi statutari. In caso di scioglimento per qualunque motivo, l'associazione devolverà il proprio patrimonio alla Fondazione Genti d'Abruzzo ONLUS o comunque a fini di pubblica utilità.  

12) Sono esclusi automaticamente dall'Associazione i soci ordinari che non rinnovano la quota di iscrizione per più di due anni e/o coloro il cui comportamento, a giudizio di due terzi del Consiglio direttivo, non sia consono alle inalità dell'Associazione o che perseguano attività contrarie a quelle istituzionali.  

13) L’ASTRA patrocinerà la nascita di una aggregazione di "Amici del Museo", che affiancherà l'Associazione negli scopi istituzionali e la sosterrà anche finanziariamente, compresa l'attività, solo sul terreno dell'Archeoclub d'Italia, Sede di Pescara, che ha sempre perseguito le medesime finalità dell’ASTRA nei confronti della Fondazione Genti d'Abruzzo e della conduzione del Museo delle Genti d'Abruzzo.    

 

Pescara, 13 maggio 1999

Area riservata

Username:

Password:

associazione astra

La storia (22.4 KB)

Convenzione 1999 (17.4 KB)

Protocollo collaborazione 2004 (25.3 KB)

 
A